Cross selling per il tuo ecommerce. Vuoi aumentare i profitti della tua attività commerciale? Una delle tecniche che dovresti conoscere assolutamente è quella della vendita incrociata, il cross selling. Vediamo insieme in cosa consiste.

Cross selling

Il cross selling è una strategia molto semplice da capire perché ti sarai imbattuto molte volte in questa tecnica sfruttata da molte imprese offline ed online.
Un esempio potrà farti capire.

Ricordi quando hai scelto il tuo nuovo smartphone ed il venditore prontamente ti ha offerto una bella custodia e la pellicola protettiva per lo schermo? Il tutto ad un costo totale inferiore rispetto alla somma del prezzo di vendita dei singoli prodotti.

Hai pensato di acquistare il pacchetto perché a conti fatti ‘conveniva’ anche se in realtà l’idea iniziale era del semplice acquisto del cellulare. Puoi replicare la stessa strategia con moltissimi altri prodotti, ad esempio le fotocamere. Scegli la macchina fotografica ed il portale ti avvisa: ‘Molti acquirenti in abbinamento al tuo prodotto hanno scelto anche…’ seguita dalle marche di una custodia e di una memory card da aggiungere al tuo carrello con un click.

La stessa tecnica esiste in altri ambiti, pensa ad esempio ai vari menù offerti dalle aziende che vendono panini. Vuoi comprare un panino ma per pochi spiccioli in più puoi avere il menù completo con bibita e patatine. Se implementata bene e supportata da un’efficace campagna di marketing, il cross selling può diventare la strategia dominante. Non entri più nel negozio per chiedere un panino, entri nel negozio e scegli direttamente uno dei menù. Il venditore poi ti offrirà, per pochi spiccioli in più, di acquistare il dolce.

Il cross selling nella tua strategia globale

Penso tu abbia capito che il cross selling è una delle armi che devi assolutamente avere nel tuo arsenale. Come ho scritto sopra, non dimenticare il marketing. Attua la tua strategia di vendita pensando sempre i benefici che il cliente potrà avere, non concentrarti solo sulla vendita del bene o del servizio.

Pensando al cliente e rispettando le sue esigenze, potrai offrire altri prodotti collaterali che interessino veramente e massimizzare la probabilità che lo stesso acquisti il pacchetto da te proposto. Non si tratta solo di ‘spingere’ all’acquisto ma di veicolare lo stesso.

Conoscendo infatti i tuoi clienti potresti capire che gli stessi potrebbero essere interessati all’acquisto di una custodia oltre lo smartphone ma con caratteristiche ben precise. Un’utenza business potrebbe voler una custodia in pelle, una più giovane una custodia colorata in silicone.
Per questo magari ne parleremo in un prossimo post del blog. Buon lavoro!

Vuoi iniziare o implementare il tuo business ed hai bisogno di aiuto? Contatta il nostro studio!